24 Novembre 2020
news
percorso: Home > news > Comunicati

CARBONARA-GINOSA 1-1 Nell´acquitrinio di Carbonara un Ginosa in formazione rimaneggiata conserva l´imbattibilita´ esterna.

19-01-2014 18:12 - Comunicati
A breve la videosintesi
CARBONARA: Lavermicocca, Etna, Boccafogli, Dammacco, Carofiglio, Verna, Costantino (19´ st Vitale), Rutigliano, Novembrini (10´ st Frappampina), Belfiore, Chico (32´ st Lopez). A disp.: Petruzzi, Carelli, Giannelli, Menolascina. All. Strambelli
GINOSA: Larocca (20´ pt Mancino), Bozza, Orfino, De Bellis, Dragone, Pagone, Delfino, Fusco, Perrone (35´ st Mastrovito), Collocolo, Maggi. A disp.: Castellano, Portararo, Novario, Pavone, Di Anna. All. Pizzulli
ARBITRO: De Pace di Lecce.
RETI: pt 15´ Belfiore (C), 46´ Maggi (G) su rigore.
NOTE: Ammoniti Dammacco, Rutigliano e Chico (C), Collocolo (G). Espulso al 19´ st Fusco (G) per intervento di gioco giudicato scorretto.

CARBONARA DI BARI - Un Ginosa in formazione rimaneggiata, orfano di ben sette titolari tra squalifiche ed infortuni, impatta 1-1 in quel di Carbonara su un terreno pesante, per la pioggia, ai limiti della praticabilità. Con un pizzico di precisione in più in fase realizzativa, i biancazzurri avrebbero potuto portare a casa l´intera posta. Prima frazione equilibrata con gli ospiti un po´ contratti nella prima mezzora di gioco. Al primo affondo (15´) i padroni di casa passano in vantaggio con Belfiore che approfitta di un rinvio sbilenco di Larocca in uscita e, con una palombella, deposita la sfera nel sacco. Nell´occasione, lo stesso numero uno ginosino si infortuna e lascia il posto al baby Mancino. I biancazzurri ripartono a testa bassa ed al 34´ si rendono pericolosi con Pagone, il cui tiro velenoso dal limite impegna severamente Lavermicocca che respinge anche il successivo tentativo di Perrone. La pressione ospite viene premiata al 46´ quando il direttore di gara ravvisa un evidente fallo in area su Maggi, indicando il dischetto: lo stesso numero undici biancazzurro trasforma dagli undici metri, con freddezza, spiazzando il portiere. Durante l´intervallo si abbatte sul "Tonino Rana" un violento acquazzone che rende il terreno di gioco molto pesante e scivoloso. Nella ripresa, nonostante il terreno penalizzi non poco la tecnica degli ospiti, ad essere più pericolosi sono proprio i biancazzurri che sovrastano gli avversari. Passa appena un minuto e Perrone, ben servito da Pagone, incorna sottomisura chiamando Lavermicocca agli straordinari. I padroni di casa soffrono ed al 5´ il Ginosa sciupa una ghiotta occasione, per passare in vantaggio, con Perrone che, ben servito in profondità, supera il portiere in uscita ed a porta spalancata calcia in modo sciagurato a lato. Al 19´ Fusco entra con agonismo su un avversario, meritandosi il giallo, ma per l´arbitro ci sono gli estremi per l´espulsione, tra lo stupore generale. Nonostante l´inferiorità numerica, gli ospiti sono più intraprendenti ed al 22´ Lavermicocca chiude lo specchio su un´incursione pericolosa di Maggi, mentre alla mezzora, sugli sviluppi di una punizione, Orfino manca di un soffio l´impatto con la sfera a pochi passi dalla porta. L´ultimo sussulto giunge al 48´ quando una conclusione velenosa dal limite di Belfiore lambisce il palo alla sinistra di Mancino. Alla fine un pari fa scivolare il Ginosa a -4 dalla zona playoff. Domenica, nella prima di ritorno, arduo impegno al "Vito Curlo" di Fasano contro la capolista: servirà una prestazione maiuscola per portare a casa un risultato positivo.

Domenico Ranaldo
Prossimo Incontro
SPONSOR
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it