22 Settembre 2020
area video

GINOSA-CASTELLANA 0-1 Il Ginosa va in black-out e il Castellana ne approfitta.

Videosintesi 2013-2014
GINOSA: Larocca, Bozza, Orfino, Castellano (12´ st Pagone), Collocolo, De Bellis, Presicci (30´ st Novario), D´Onofrio, Picci, Lovecchio, Maggi (21´ st Perrone). A disp.: Mancino, Delfino, Dragone, Mastrovito. All. Pizzulli
CASTELLANA: Montaruli, Candeloro, Palazzo, Manghisi, Santoro, Cascione, Pezzola (41´ pt Lippolis (13´ st Recchia)), Lacatena, Vittorione (33´ st Cassano), Latartara, Lopriore. A disp.: Ventrella, Pinto, Meuli, Mammola. All. Sarangelo
ARBITRO: Mariella di Foggia.
RETE: 24´ pt Pezzola.

NOTE: Ammoniti Collocolo, De Bellis, Presicci e Perrone (G), Manghisi, Lacatena e Latartara (C). Espulso al 24´ st Picci (G) per comportamento non regolamentare.

GINOSA - Doveva essere la gara del riscatto dopo il ko casalingo di giovedì scorso nel recupero ed invece il Ginosa conosce la terza sconfitta stagionale interna ad opera di un modesto Castellana che, con il minimo sforzo, espugna il "Miani" e porta a casa tre punti preziosi. Ancora una volta i biancazzurri hanno sbagliato l´approccio alla gara non riuscendo ad imporre il proprio gioco tra le "mura amiche". Prima frazione più vivace con diversi spunti degni di nota. Al 20´ Collocolo invita alla profondità Presicci il cui tiro ravvicinato sorvola di poco la traversa. Gli ospiti risultano evanescenti ma al 24´ trovano lo spunto vincente: sugli sviluppi di una rimessa laterale in attacco, la palla giunge a Pezzola che, indisturbato, schiaccia di testa ed insacca. La reazione ginosina è veemente ed al 26´ Lovecchio, sugli sviluppi di una punizione, incorna sottomisura alzando di poco la mira. Alla mezzora D´Onofrio ci prova su calcio piazzato dal limite con la sfera che lambisce il montante, mentre al 45´ lo stesso numero otto ginosino calcia magistralmente una punizione dal limite trovando Montaruli in vena di prodezze. Nella ripresa ci si attende un Ginosa più determinato e convinto ma la troppa fretta di recuperare il risultato porta ad un gioco confusionario e poco costruttivo. Al 21´ Pagone taglia l´area con un traversone velenoso sul quale Perrone manca la zampata vincente, mentre due minuti dopo Picci serve di prima Collocolo che, dal limite, lascia partire una staffilata sulla quale Montaruli si oppone con bravura. Al 24´ la gara si fa ancora più in salita per i padroni di casa che restano in dieci per l´espulsione di Picci, reo di aver commesso un presunto fallo su Manghisi. I biancazzurri avanzano il baricentro esponendosi al contropiede barese ed al 26´ gli ospiti vanno vicini al raddoppio quando un pallonetto di Vittorione, sull´uscita di Larocca, lambisce il palo. Il forcing finale dei padroni di casa non produce nulla di concreto ed al triplice fischio finale è il Castellana a gioire. Ora non resta che rimboccarsi le maniche e ritrovare subito la strada del successo già da domenica in quel di Carbonara, per non perdere terreno dalla zona playoff.
Domenico Ranaldo

Realizzazione siti web www.sitoper.it