19 Settembre 2020
area video

LEPORANO-GINOSA 2-1 Sconfitta di misura a Leporano. Non basta Perrone.

Videosintesi 2014-2015
LEPORANO: D´Amicis, Palomba, Ceppato, Caforio, Tonti, Galzarano, Ingrosso, Lisi, Carrieri, Taglio, Masella (29´ st Massafra). A disp.: Quitti, Tripaldi, Sanpietro, Rinaldi, Taurino, Perrucci. All. Palese
GINOSA: Giampetruzzi, Bozza, Orfino, Ribecco, Tenerelli (30´ st Loforese), Pavone (15´ st Criscuolo), Latagliata (41´ st Costantino), D´Onofrio, Paiano, Brunone, Perrone. A disp.: Clemente, Criscuolo, Apicella, Pavone, Castellano. All. Pizzulli
ARBITRO: Cristiana Laraspata di Bari.
RETI: pt 5´ Taglio (L) su rig.; st 15´ Ingrosso (L), 21´ Perrone (G).
NOTE: Ammoniti Tenerelli, Latagliata e D´Onofrio (G). Espulso al 9´ st Taglio (L) per fallo di reazione.

LEPORANO - Inizia con una sconfitta il nuovo anno per il Ginosa che, al "Nunzio Dimonte", cede di misura contro il Leporano ma esce a testa alta disputando una buona partita. Gara sostanzialmente equilibrata con entrambe le squadre che hanno giocato a viso aperto dando vita ad un match combattuto e vibrante. Partenza "shock" per i ginosini che al 5´ devono già rincorrere il risultato per una massima punizione concessa, con molta generosità, dalla Sig.ra Laraspata che vede un fallo di braccio in area apparso inesistente: Taglio trasforma il penalty con freddezza spiazzando Giampetruzzi. Gli ospiti accusano leggermente il colpo ed al 16´ Giampetruzzi sventa un pericolo in area con la difesa che libera in affanno. Col passare dei minuti i biancazzurri si ricompattano ed acquistano fiducia ed al 42´ la fortuna volte le spalle quando Latagliata, su calcio piazzato dai venti metri, disegna una parabola maligna che vede la sfera stamparsi sulla traversa, con Ribecco che non riesce a finalizzare il tap-in sottoporta. Nella ripresa si assiste ad un Ginosa più determinato ed aggressivo alla ricerca della rete e ad un Leporano ad agire di rimessa. Al 15´ i padroni di casa, sul primo vero affondo, raddoppiano grazie ad Ingrosso che raccoglie in area un traversone dal fondo ed infila alle spalle dell´estremo difensore ginosino. La reazione ospite non tarda ed al 17´ Perrone, sugli sviluppi di una punizione, svetta in area mandando la sfera a lato di poco. I biancazzurri insistono ed al 21´ accorciano le distanze con Perrone che, ben servito da Paiano, supera D´Amicis in uscita con un perfetto pallonetto. Gli ospiti prendono coraggio ed avanzano il proprio baricentro alla ricerca del pari, esponendosi al contropiede avversario. Nonostante la pressione ed i cambi effettuati dal tecnico Pizzulli, sino alla fine il risultato non cambia lasciando l´amaro in bocca ai biancazzurri. Domenica si cerca il riscatto tra le "mura amiche" contro il Don Bosco Manduria, per uno scontro diretto per la salvezza molto importante.
Domenico Ranaldo


Realizzazione siti web www.sitoper.it