01 Ottobre 2022
Area Video

GINOSA-MANDURIA 1-0 Vittoria cercata e sofferta contro un indomito Manduria

Videosintesi 2021-2022
.
GINOSA: Gallitelli, Scatigna, Bitetto, Guerra, Ola, De Palma, Pulpito, Romeo, Lovecchio (46’ st De Carlo), Fumai, Facecchia. A disp.: Tanzi, Donvito, Tubazio, Putignano, Verdano, Di Anna. All. Pizzulli

MANDURIA: Russo, Pignatale, Coccioli, Napolitano, Dyeng, Ribezzi, T. Gomez, Reilly, De Carvalho (14’ st Scarci), Goncalves, Lomartire (34’ st Gravilli). A disp.: Sestino, S. Gomez, Giannetti, Muci, Di Marco, Gioia, Makovic. All. Geretto

ARBITRO: Francesco Albione di Lecce (Assistenti: Pierpaolo Calabrese di Bari e Andrea Maizzi di Lecce).

RETE: 3’ pt Fumai.

NOTE: Ammoniti Scatigna, Guerra, Ola, De Palma e Fumai (G), Napolitano, Ribezzi, T. Gomez e Gravilli (M).


GINOSA - Pronto riscatto del Ginosa che, al “Miani”, supera di misura il Manduria e conquista tre punti importanti in chiave salvezza. Match-winner il numero dieci biancazzurro Massimo Fumai che dopo appena tre minuti realizza la rete vincente. Prima frazione con leggero predominio dei biancazzurri, intenti a far propria l’intera posta in palio. Corre il 3’ quando il Ginosa sblocca subito il risultato: lancio in profondità per Facecchia che apre sulla destra per Fumai, il quale calcia a botta sicura sull’uscita di Russo che chiude bene lo specchio, ma sul tap-in il numero dieci ginosino è lesto ad insaccare. La reazione degli ospiti è sterile ed al 34’ i biancazzurri recriminano per un “gol fantasma” non concesso a Lovecchio: la sfera sembra aver varcato la linea di porta prima dell’intervento di Pignatale, ma il direttore di gara ed il suo collaboratore di linea non concedono la rete. Il 2-0 avrebbe dato più tranquillità al team ginosino. Nella ripresa il Manduria non decolla ed i padroni di casa controllano con ordine il match cercando di pungere sulle ripartenze. Al minuto 8 si registra la prima vera occasione da rete per gli ospiti: sugli sviluppi di una punizione, De Carvalho incorna sottomisura chiamando Gallitelli ad una parata strepitosa da applausi. La gara scivola via senza grosse emozioni, ma in pieno recupero (47’) corre un brivido lungo la schiena dei padroni di casa: sugli sviluppi di un calcio piazzato, Napolitano interviene sottomisura con la sfera che accarezza il palo alla destra di Gallitelli. Alla fine un successo che rilancia il Ginosa in posizioni di classifica meno pericolose e dà fiducia all’ambiente. Domenica insidiosa trasferta in terra leccese contro l’ostico Maglie, con l’obiettivo di portare a casa un risultato positivo per tenere a debita distanza la zona calda della classifica.
Domenico Ranaldo

Prossimo Incontro
Prossimo incontro
SPONSOR
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie