27 Maggio 2022
area video

GINOSA-MAGLIE 2-2 Il Maglie, grazie a due rigori, rimonta due reti a un audace Ginosa.

Videosintesi 2021-2022
.
MAGLIE: Esposito, Tecci, Giovane (45’ st Coppola), Cabrera (4’ pt Cavalieri), Pasca, Maraschio, Romano (39’ st Marcuccio), Politi, Mosca, Flordelmundo, Alemanni. A disp.: Montagnolo, Marino, Violi, Pagano, Anastasia, Vanzanelli. All. Luperto

GINOSA: Gallitelli, Scatigna, Bitetto, Guerra, Ola, De Palma, Pulpito (40’ pt Donvito), Romeo (39’ st Dentamaro), Lovecchio (33’ st De Carlo (46’ st Verdano)), Fumai, Facecchia. A disp.: Tanzi, Tubazio, Putignano, D’Angelo, Di Anna. All. Pizzulli

ARBITRO: Vito Mattia Losapio di Molfetta (Assistenti: Roberto Nero di Barletta e Gianluigi Novielli di Bari).

RETI: pt 17’ Lovecchio (G); st 4’ Fumai (G), 13’ rig. e 42’ rig. Alemanni (M).

NOTE: Ammoniti Romano (M), Scatigna, Romeo e Fumai (G).



OTRANTO – Pari beffardo in trasferta per il Ginosa che, in vantaggio di due reti, viene rimontato dal Maglie a causa di due rigori discutibili concessi da una terna inadeguata che ha usato metri di giudizio diversi durante la gara. Basti pensare ai cartellini gialli sventolati per entrambe le compagini, con i biancazzurri penalizzati oltremisura senza aver commesso infrazioni pesanti, al l Maglie accusa il colpo ed al 19’ gli ospiti vanno vicini al raddoppio con una staffilata ravvicinata di Facecchia che accarezza il palo alla sinistra di Esposito. Il Ginosa controlla con ordine il match e cerca di pungere sulle ripartenze veloci. Al 46’ il raddoppio sembra cosa fatta quando Facecchia, ben servito da Fumai, si libera al tiro in area e calcia a botta sicura sul primo palo, ma Esposito si supera compiendo un autentico miracolo. La ripresa sembra calcare la falsa riga del primo tempo con il Ginosa sempre sul pezzo ed un Maglie con le idee confuse. Passano appena quattro minuti ed i biancazzurri raddoppiano: Fumai approfitta di un disimpegno errato della retroguardia di casa e, dal limite, piazza la palla alla destra di un sorpreso Esposito che può solo guardare la sfera infilarsi nel sacco. Gli ospiti sembrano avere la gara in pugno ma ci pensa il direttore di gara a riaccendere gli animi dei padroni di casa. Corre il 13’ quando Mosca entra in area e simula il contatto, con l’arbitro che inspiegabilmente indica il dischetto innescando le vibranti proteste degli ospiti (l’azione risulta viziata da un fallo di mano dell’attaccante giallorosso non ravvisato dal Sig. Losapio): Alemanni trasforma dal dischetto riaprendo la contesa. Lo svantaggio dimezzato galvanizza i leccesi che al 22’ si rendono pericolosi con Mosca il cui tiro velenoso dal limite trova la grande risposta di Gallitelli che blinda il risultato. Il Ginosa, comunque, non si scompone ed alla mezzora Lovecchio calcia dai venti metri impegnando severamente l’estremo difensore locale. Gli ospiti controllano con ordine ma nei minuti finali subiscono il secondo penalty: corre il 42’ quando Alemanni, ben servito in profondità, anticipa Gallitelli in uscita e calciando entra in contatto con il numero uno biancazzurro inducendo l’arbitro ad assegnare un rigore alquanto generoso, che lo stesso numero undici magliese trasforma con l’aiuto del palo, per un pari insperato. Alla fine resta l’amaro in bocca per non aver portato a casa il bottino pieno, ma comunque è un punto ben accetto che muove la classifica e consente ai ginosini di guardare con fiducia al prosieguo del campionato. Ora testa a domenica prossima quando al “Miani” sarà di scena il Castellaneta per un derby da vincere in ottica salvezza e tenere a debita distanza la zona calda.
Domenico Ranaldo
Prossimo Incontro
SPONSOR
[]
[]
[]
[]
[]
[]

Realizzazione siti web www.sitoper.it